Comune di Riola SardoComune di Riola Sardo

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito



Sezioni del sito:

Vai su


Contenuti

Costume tipico

Come tutti i paesi della Sardegna anche Riola Sardo ha un suo costume tradizionale usato soprattutto dalle donne in occasioni particolari come feste o cerimonie private e religiose. Il costume maschile è caratterizzato da croppettu, (giubbetto) di panno nero, a doppio petto con due file di bottoni dorati semplici e trine dorate nei bordi, che ricopre sa cammìsa (la camicia) in lino bianco e ricamata davanti, sulla spalla e nei polsini. Sempre in lino bianco sono is crazzòis (i calzoni) ricoperti da is crazzois de arroda (gonnellino nero).

Il costume femminile è formato da molti indumenti di colori seri. Tra essi sa camìsa (la camicia) finemente ricamata a mano, sulla quale viene indossato s'imbùstu (busto), realizzato in broccato. Nei mesi invernali viene aggiunto su zippòi (giubbetto) in pregiato tessuto nero (seta, velluto o raso). La gonna, detta sa unnèdda è quasi completamente pieghettata; la più pregiata è quella di colore scuro con sfondo impreziosito da minuti disegni floreali color oro unnedda seti^u ‘ndorau. Nella parte anteriore della gonna viene indossato su pann’ ‘e ananti (grembiule), realizzato in tessuto leggero, talvolta prezioso, di vari colori e fantasia. Sul capo viene usato su scuffiòttu, triangolo di stoffa rossa sul quale vengono annodati i capelli. Sopra viene usato su muncadòri, fazzoletto in seta e su muncadòri sprattu, una sorta di velo di forma rettangolare, che indossato cade fino a metà gonna e da un tono di maestosità e compostezza alla donna che lo indossa. In entrambi i costumi sono presenti i bottoni d'oro o argento.

Home | Mappa del sito | Contatti | Credits | Note Legali | Privacy | ConsulMedia 2009 | @ Comune di Riola Sardo - Tutti i diritti riservati

Vai su

URP

Elenco Siti tematici